/* -->

sabato 28 maggio 2016

SALONE DEL LIBRO 2016 | Acquisti e impressioni

Buongiorno a tutti!
Finalmente mi accingo a parlare della mia visita al Salone del Libro! Purtroppo, a causa della stupenda/orrida gita a Parigi, ci sono andata un solo giorno e per di più l'ultimo, lunedì 16 maggio. Non c'erano grandi ospiti né importanti convegni, ma il lato positivo è che non c'era neanche troppa gente:)


Lunedì 16 maggio 2016, a Torino, era una bella giornata calda con un venticello tenue, che manteneva gradevole la temperatura. Da casa mia alla grande fiera libraria mi separava una buona ora e mezza, di cui un breve viaggio in macchina, uno in treno e uno in metro; tutto questo per soli 50 km! 
All'entrata del polo fieristico del Lingotto Fiere, io e la mia borsa siamo state perquisite: io col metal detector e lei fisicamente! Essì, anche nella pacifica terra dei libri c'è puzza di terrorismo! Quindi bravi coloro che hanno controllato bene tutti, sopratutto quel buon tempone col metal detector che si sarà toccato migliaia di popò femminili tra cui il mio!!! Clap-clap!

Comunque sia, il prossimo step sarebbe stato fare il biglietto alla cassa come qualsiasi umano, e invece no, perchè grazie a Gli Alberi Da Libri sono stata accreditata come blogger professionista (quasi quasi ci credevo pure io!!!) e così sono entrata da un'altra parte con soli 5 euro (24 per l'intera settimana). Fighissimo! Avessi avuto un badge con il mio nome avrei fatto finta di essere un'autorevole giornalista in carriera!!!
Invece no, sono entrata in un punto imprecisato del Salone, ho vagato per tre ore a casaccio, passando più volte dalle stesse parti, mi sono disidratata, confusa, scrutata con insistenza dagli operatori degli stand ma mi sono anche rifatta gli occhi più e più volte! Le bancarelle dei vari editori, infatti, erano belle e ricolme di libri nuovi. 
Ovviamente i grandi editori come Feltrinelli, Newton Compton, Mondadori, e altri, erano continuamente presi d'assalto. I loro stand facevano davvero venire l'acquolina in bocca!! 

E infatti ho comprato qualcosina anche io...











Una famiglia quasi perfettaun libro antistress da colorare, che vanno molto di moda in questo periodo! Volevo provarlo!:)

Girando, però, mi sono accorta che non c'erano molti sconti intriganti in giro per il Salone. L'unica offerta, scelta da molti editori, sopratutto quelli meno conosciuti o indipendenti, era la formula prendi 3 e paghi 2. Peccato che i loro prezzi, almeno per me, erano elevati e i titoli non mi entusiasmavano!

Il mio problema, in questi posti, è che non me la sento di comprare libri del momento, i best-sellers per esempio, da leggere una volta e lasciare nella mia libreria; preferisco di gran lunga collezionare classici!! Quelli non tramontano mai!^_^

Infatti, ecco quello che ho comprato: 
 Avevo già letto Giro di vite e mi era piaciuto tantissimo, ma non ce l'avevo cartaceo quindi ne ho approfittato con i tascabili dell'Enaudi! La stessa cosa è stata per Il giro del mondo in 80 giorni. Vedendoli ho pensato che non potevo non avere libri del genere nella mia libreria. Certo, le edizioni non sono le migliori ma non importa, col tempo ne comprerò anche altre! E poi a me piacciono queste collezioni in serie!

Gente di Dublino e Pinocchio, invece, non li avevo ancora letti ma mi sono sembrati due pilastri della letteratura classica, e così li ho presi! Ne sono entusiasta:)


Ero prossima all'uscita, quando ho visto un mucchio di gente accalcata in uno stand anonimo! Ovviamente ho pensato da pecora e mi sono accodata. E cosa meravigliosa, ho scoperto che lì vendevano libri usati o libri nuovi scontati! Ogni tanto seguire la massa ha i suoi vantaggi!! 

Purtroppo c'era talmente tanta gente e talmente poco spazio che guardare tutti i titoli è stato davvero impossibile. Però, un fatto strano è successo. Scrutando con lo sguardo i vari scaffali di libri usati, un libro mi ha puntata



Non so se avete mai sentito nominare o visto da qualche parte, Il segreto tra di noi, di Gianni Farinetti. 
Questo romanzo l'ho letto 7-8 anni fa mentre ero in vacanza a casa di un'amica di famiglia. Due settimane di noia mortale, passate a leggere senza interruzione! Nella fornita libreria privata trovai proprio questo libro e lo lessi d'un fiato. Una storia bellissima e indimenticabile. Talmente bella che quando l'ho visto al Salone l'ho preso senza batter ciglio! Poco fa ho detto che preferisco collezionare classici. È vero, ma questo lo è diventato per me! Lo rileggerò, così ne farò una recensione che possa farvelo conoscere. 

Alla fine è stata una bella esperienza quest'edizione del Salone del Libro, ma è stato molto faticoso, sopratutto per me che dopo un'ora in un edificio con troppa gente mi muoiono le forze addosso. Mi succede anche al supermercato! 

Credere di poter fare acquisti sensazionali è stato fuori discussione, perchè proprio in queste manifestazioni i prezzi si alzano! E io non sono una che spende a casaccio!
Sono comunque contenta di quello che ho comprato e di quello che ho visto, pur avendo capito che adoro mille volte di più i mercatini dell'usato alle perfette e costose librerie! La sorpresa della scoperta è molto più dolce se fatta su scaffali unti e bisunti dove non si sa cosa è possibile trovare!!^_^

Infine, gli effetti di scena che più mi hanno colpita sono stati all'entrata e all'uscita: Joker a grandezza naturale, abbastanza inquietante, e un lucertolone mezzo addormentato sul quale sarei voluta salire in groppa, ma che non ho fatto perchè ho dovuto comunque mantenere un certo decoro "professionale"!!!!




Per questa edizione è tutto! Spero di non avervi annoiato troppo. Che ne dite dei miei acquisti? Un po' banali o è giusto seguire sempre il cuore?
Vi auguro un buon week-end! Un abbraccio...







17 commenti:

  1. E' sempre bene seguire il proprio cuore quando si comprano libri, ma Mondadori, Einaudi, Feltrinelli (e altri "grandi") in queste occasioni vendono a prezzo pieno, a loro non interessa fare sconti tanto sanno che vendono lo stesso. Puoi fare buoni acquisti al Libraccio (ma è sempre preso d'assalto e la roba bella finisce in fretta). Se ti butti sulla piccola e media editoria quasi tutti ti fanno almeno il 15% (che è lo sconto fiera), ma ad esempio Fazi ogni giorno metteva un romanzo al 50% (ottimo sconto). :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo io non ho proprio visto lo stand del Libraccio!!!:( Purtroppo andare al Salone un solo giorno non è proficuo. Il prossimo anno spero andrà meglio!!Grazie per essere passata Dany:)

      Elimina
  2. Ciao Nik, veramente chi gestisce un blog poteva entrare con lo sconto?
    Molto belli i tuoi acquisti: tra tutti ho adorato "Il giro del mondo in 80 giorni" (pensare che l'ho letto molti anni dopo averlo comprato!) ma anche "Pinocchio" (letto per un esame universitario!). Mi incuriosisce invece "Il segreto tra di noi"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, un blogger poteva entrare con 5 euro. Io ho provato a fare la richiesta pensando che mai mi avrebbero accreditato come professionista!E invece dopo pochi giorni mi è arrivata la mail con il codice a barre da esibire all'entrata!!

      Ora come ora sono molto curiosa di leggere Pinocchio!Non è mai stata una delle mie storie preferite ma magari il libro mi piacerà:)

      Elimina
  3. Quel meraviglioso rettile impazzava su Facebook durante la settimana del Salone, ma ... Joker?! E chi lo sapeva?
    Mamma mia, solo a vederlo in foto mi mette addosso i sudori freddi! (Solo per dire che ormai la prova di Heath Ledger è storica, leggendaria, mitologica).
    Ma parliamo di cose serie, i tuoi acquisti: di Gente di Dublino ho il cartaceo in lingua originale e il Pdf in italiano, ma finora ho letto solo il celeberrimo "The dead". Non mi sono mai avventurata, invece, nel territorio Henry James, ma se lo recensirai, verrò a leggere con piacere.
    E sì, lo so, la cosa triste del Salone sono i prezzi ... però varrebbe la pena anche solo per l'entrata professionale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Joker è stato davvero strabiliante. In più me lo sono trovato davanti dal nulla e in effetti è stato inquietante!!!
      In effetti mi piacerebbe recensire Giro di vite, perchè è un libro che continua a rimanermi nel cuore nonostante l'abbia letto anni fa ed è un classico ripreso da molti scrittori contemporanei, quindi perchè no!!

      Elimina
  4. Quanti bei acquisti che hai fatto Nik!
    Deve essere stata una bellissima esperienza anche se stancante, ci voglio fare un pensierino l'anno prossimo.
    Hai fatto bene ad affidarti alle tue scelte personale piuttosto che comprare qualcosa solo perchè era il best seller del momento, penso che sia la cosa migliore comprare col cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sarebbe bello incontrarci in un posto simile!!! Mi piacerebbe se il prossimo anno potessimo organizzare qualcosa tra noi bloggerssss:) O magari sarai lì come ospite per presentare il tuo nuovo romanzo. E chi lo sa!!^_^

      Elimina
  5. Ciao Nik!
    Interessanti i tuoi acquisti!
    "Una famiglia quasi perfetta" ce l'ho anch'io, ma in versione ebook! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazi Jasmine:)
      Lo stai leggendo Una famiglia quasi perfetta? Io sono quasi alla fine e devo dire che è un bel romanzo e un'ottima lettura, ma la storia...mio dio che angoscia!!

      Elimina
    2. No... Non lho ancora iniziato... Prima ne ho due da finire, più miss charity che ho prenotato in biblioteca (ti avevo promesso che l'avrei letto ;) ) ...
      Poi però passerò a quello, così ci scambiamo i pareri :)

      Elimina
  6. Ciao Nik, molto interessante e divertente la tua cronaca! Io non sono mai stata al salone ma se dovessi andarci (anzi, quando ci andrò) non sarà per fare acquisti - visto che i libri li compro solo elettronici o, quando cartacei, con le occasioni e le offerte sui siti online. Mi piacerebbe andare per vedere come "si fa" letteratura, e magari ascoltare gli autori che più amo o, perché no, scoprirne di nuovi.
    Una curiosità: come hai fatto per avere l'accredito come blogger?
    Un abbraccio e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sarebbe piaciuto molto andare a qualche appuntamento con uno scrittore ma purtroppo l'ultimo giorno c'era proprio poco. Spero di rifarmi l'anno prossimo comunque!!
      Per l'accredito sono andata sul sito del Salone, in alto a destra ho cliccato su professionisti e da lì c'era il form per inviare la richiesta!!
      5 euro è stato un prezzo davvero irrisorio e mi è dispiaciuto non poter avere a disposizione tutta la settimana che sarebbe costata solo 24 euro!Una bazzecola!!

      Elimina
  7. Ciao Veronica!!! Grazie di essere passata dal mio blog ♡
    I tui acquisti sono molto interessanti, scommetto che Il giro del mondo in ottanta giorni lo adorerai, a me è piaciuto molto.
    Ti invidio moltissimo, sai? Anch'io sarei voluta venire al salone e mi avrebbe fatto piacere incontrarti ^_^ spero comunque in una futura occasione!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bellissimo incontrarci!!!Spero davvero che accada il prossimo anno!!Grazie per essere passata di qui:):)

      Elimina
  8. È stato molto bello, anche io ci sono stato solo un giorno. Però non ho comprato nulla, eccezion fatta per un regalo per la curatrice di Homeron Etark, che questa estate lavora tanto, tanto... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora presto ne vedremo delle belle!!! Molto molto bene!
      Ho visto che durante l'estate proporrai un racconto sulla mia cara Flora. Davvero interessante!
      Spero che il II volume di Homeron stia procedendo ultra-mega-bene!:)

      Elimina

Hai pensieri che ti ronzano in testa? Questo è il posto giusto per scriverli!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...