/* -->

venerdì 20 maggio 2016

Angolo Poesia #18



Buon giorno a tutti carissimi!
Ormai il sole è diventato padrone del cielo e la temperatura è sempre più calda. Che bellezza! 
La poesia che vi farò leggere oggi è, secondo me, davvero magnifica! La cosa proprio carina è che ha come protagonista un albero. E gli alberi qui sono di casa:) Ma perchè ho scelto questo nome per il blog? Allora, ho molto rispetto per la natura. In particolare, gli alberi mi danno un senso di maestosità e saggezza, sopratutto quelli secolari. Quando passeggio mi viene involontario toccare alcuni alberi, mettendo una mano sul loro tronco, quasi ad ascoltare il battito del loro cuore. Quindi, non so come mai, ma sento un forte legame con loro. Partendo da qui ho pensato che, se oltre alle foglie, crescessero anche libri sui loro rami verrebbero degnati di più attenzione e più cura!
Rafael Alberti (1902-1999) è stato un poeta spagnolo attivo contro il regime fascista di Francisco Franco.



Han sradicato un albero di Rafael Alberti
Han sradicato un albero. Ancora stamani

il vento, il sole, gli uccelli
l’accarezzavano benignamente. Era
felice e giovane, candido ed eretto,
con una chiara vocazione di cielo
e un alto futuro di stelle.
Stasera giace come un bimbo
esiliato dalla sua culla, spezzate
le tenere gambe, affondato
il capo, sparso per terra e triste,
disfatto di foglie
e in pianto ancora verde, in pianto.
Questa notte uscirò - quando nessuno
potrà vedere, quando sarò solo -
a chiudergli gli occhi ed a cantargli
quella canzone che stamani il vento
passando sussurrava.

9 commenti:

  1. Hai proprio ragione ma magari crescessero libri sugli alberi, anche se temo che tutte noi appassionati di libri rovineremmo in fretta l'albero :-)
    molto bella la poesia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo credo anche io...diventeremo noi il peggior incubo degli ambientalisti:) Mi fa piacere che ti sia piaciuta la poesia!!

      Elimina
  2. Ciao Nik, anche da me oggi è stata una bella giornata, per fortuna (ieri stavo morendo dal freddo!):-) Molto bella questa poesia, anch'io amo molto la natura, nonostante l'allergia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che pizza sta allergia! anche a me quest'anno mi ha beccata!! Però la natura rimane sempre bella dai!!^_^

      Elimina
  3. Ciao Nik! Bella la poesia, ma soprattutto il tuo pensiero.
    Gli alberi sono esseri magnifici, vibrante di energia.
    Se li si abbraccia o li si tocca e ci si concentra, è possibile percepire l'energia che li attraversa.
    Un mondo senza alberi non avrebbe alcun futuro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello sapere che tante altre persone la pensino così! Sembra che il mondo sia fatto solo di persone mostruose, egoiste e folli e invece ce ne sono tante che ogni giorno si impegnano anche solo quel poco per non far andare tutto a rotoli. E tra queste ci sei anche tu, ma me lo immaginavo^_^

      Elimina
    2. Eh si.. Ci siamo anche noi!! ;)
      C'è ancora chi crede che il mondo sia un posto meraviglioso, che merita di essere rispettato e amato.
      Ci crede che la natura sia una madre amorevole che dà quando chiedi e che è fonte di un'energia immensa.
      Senza di lei noi non esisteremo, ma tante persone si sono dimenticate di questo "particolare".

      Elimina
  4. Bella poesia e bella riflessione.
    Sai che il simbolo della nostra Biblioteca è proprio un "albero da libri"? E' un'immagine molto bella :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiiii!! Ma che bella!!! Siete fortunati, noi nulla di tutto ciò. tutto richiama la freddezza più totale. Poco tempo fa c'era disegnato sopra a una parete della biblioteca un robot mostruoso ora è diventato un asino!!Non ne capisco proprio il significato!

      Elimina

Hai pensieri che ti ronzano in testa? Questo è il posto giusto per scriverli!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...