/* -->

mercoledì 16 novembre 2016

RECENSIONE | Mary Poppins di Pamela Lyndon Travers

Ciao carissimi!
Mi ci è voluto più di una settimana per finire di leggere il libro di Mary Poppins. Il romanzo era breve ma particolare e la storia non era quella che mi aspettavo. Non mi ha delusa ma non mi ha coinvolta al 100%. 
Per chi non avesse letto il libro o visto il film premetto che in questa recensione troverete degli spoiler! Ma leggete per capire... buona lettura!



Mary Poppins ✦ di Pamela Lyndon Travers ✦ pubblicato da Rizzoli ✦ nel 2010 traduzione di Letizia Bompiani ✦ illusrazioni di Mary Shepard ✦ 1° edizione: 1934 ✦ Genere: Letteratura per ragazzi ✦ Pagine: 116 letto in formato e-book 



Non c'è bambino che, vedendo il film di Walt Disney del 1964, non abbia desiderato conoscere Mary Poppins, salire le scale scivolando sul corrimano, come lei; aprire un ombrellino e prendere il volo; pescare dalla sua grande borsa che contiene di tutto, persino una poltroncina. Mary Poppins compare un giorno portata dal vento in Viale dei Ciliegi 17, davanti alla casa più piccola della strada, e cambierà per sempre la vita dei bambini Banks.



Scrivere questa recensione è stato proprio difficile. Credevo di trovarmi di fronte alla Mary Poppins del film, con canzoni, balletti e magia, e credevo anche che la storia fosse esattamente quella che ci aveva propinato la Disney per decenni. Invece no! La cosa inizialmente mi ha un po' fatto arricciare il naso, proprio come a Mary Poppins, perchè mi sembrava tutto lento e noioso; poi ho cominciato a entrare nella storia e nella "mente" dell'autrice, e da quel momento la lettura è andata meglio! 
Mentre leggevo preparavo la recensione. Ora che ho finito il libro, tutto quello che avevo scritto l'ho cancellato e ho voluto ricominciare da capo! Quindi...

...Mary Poppins arriva a casa Banks sospinta dal vento dell'est! Qui, i suo modi autoritari e tirannici faranno da padrone, ma diverranno anche cari ai bambini Banks. Giovanna, Michele, ma anche Giovannino e Barbarina, i due gemelli neonati, si meravigliano delle cose sorprendenti che Mary Poppins può far fare loro: prendono il tè sul soffitto insieme allo zio Alberto, girano di notte per il Parco Zoologico dove tutto è al contrario, gli uomini in gabbia e gli animali i padroni, e poi vanno a far compere di Natale insieme a una stella che chiede consigli sui regali per le altre sue sorelle del cielo! Ogni giorno è un'avventura diversa per Giovanna e Michele, ma quando il vento cambia è ora che Mary Poppins vada via!

Mary Poppins è una donna con un carattere imperioso, vanitoso e molto capriccioso. È impossibile capire cosa le passi per la testa e se provi realmente dei sentimenti di amore e affetto verso i bambini. Con loro è più una bisbetica tiranna che una governante. Giovanna e Michele, tuttavia, si affezionano a lei pur dovendosi sottomettere ai suoi mille capricci.

Gli altri personaggi, Berto (lo spazzacamino del film), signor e signora Banks, sono lontanamente abbozzati e poco attivi nella storia. I veri protagonisti sono ovviamente Mary Poppins e i bambini, ma loro non fanno altro che essere il filo conduttore della storia. Infatti, i vari capitoli, ognuno dei quali racconta un'avventura unica, sono legati tra loro solo dalla presenza dei tre protagonisti e da nient'altro.

Lo stile di scrittura è poco descrittivo e molto sbrigativo. Il libro infatti è breve ma lento, purtroppo. Alcuni capitoli sono stati noiosi e per nulla coinvolgenti. A volte personaggi, luoghi e azioni superavano esageratamente la fantasia diventando troppo banali e infantili. 

Impossibile entrare in sintonia con Mary Poppins, è stata per me un'antieroina nella maniera più assoluta. Il suo personaggio non è tanto attivo quanto spesso nominato. Cioè, la sua presenza è debole, infatti agisce poco, ma è sempre richiamata all'attenzione del lettore attraverso dei riferimenti!! I bambini invece sono stati più piacevoli e comunicativi.

Una cosa davvero fastidiosa è stata l'italianizzazione di tutti i nomi dei personaggi: Giovanna e Michele, BERTO (!!!) e zio Alfredo! Strano che la traduttrice non l'abbia fatto anche con Mary Poppins. Non voglio neanche immaginare cosa sarebbe uscito fuori!!

Mentre leggevo il libro, mi sono decisa a guardare il film Saving Mr. Banks, che parla di come Walt Disney riuscì ad avere i diritti cinematografici di Mary Poppins per poi farne il film animato del 1964. A parte che ve lo consiglio davvero tanto (io ho addirittura pianto alla fine!), fare la conoscenza dell'autrice, l'imperativa Miss Travers, è stato come conoscere e comprendere meglio Mary Poppins. Non voglio svelarvi altro perché è un film da vedere assolutamente!!! Ma credo che solo questa piccola parentesi mi abbia decisa ad andare avanti nella lettura! Cosa molto triste per me da dirvi.

Insomma, avrete ben capito che il film d'animazione è meglio del libro perchè la storia raccontata è più ricca di contenuti, più attraente e più magica. Purtroppo sono un po' dispiaciuta di questo perché amando molto i libri avrei preferito fosse stato il contrario. Capisco comunque che la mia visione di Mary Poppins era stata idealizzata dal film e questo è andato a discapito del libro, che comunque vi consiglio di leggere per farvi un'idea più precisa di questo classico!!

Se qualcuno l'avesse letto sarei molto curiosa di conoscere la sua opinione!! Scrivetemi nei commenti!!
Se avete letto fino a qui grazie della pazienza! Avevo molto da scrivere :):) 







9 commenti:

  1. Nik ciao!
    Eccomi qui subito a commentare perchè sai che ci tenevo ad avere un tuo giudizio sulla storia.
    Non capita spesso, ma ogni tanto succede che il film superi il libro e questo libro dalle tue parole, ne è la prova lampante. Che gran peccato però! Detesto le storie lente perchè rende difficile la lettura e poi mi trovo daccordo sui nomi italianizzati che potevano evitare.
    Anch'io ho visto il film Saving Mr Banks, ovviamente adorando Mary Poppins non potevo non farlo e mi è piaciuto molto vedere le sue origini. No decisamente Mary Poppins non si tocca lo adoravo da bambina e lo adoro adesso, quindi mi sa che questa volta sul libro passo.
    Mi sa che stavolta mi sono un pò dilungata sul commento :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy!!! Mi dispiace averti dato una brutta notizia su questo libro ma purtroppo non ha nulla a che fare con la Mary Poppins che conoscevamo noi!!!
      Sicuramente avrai libri più belli da leggere!! Un abbraccio:)

      Elimina
  2. Ciao Nik! Guarda, io non sono per niente di lacrima facile ma con Saving Mr Banks è veramente impossibile non commuoversi! Per quanto riguarda i libri non li ho mai letti ma vorrei provare. Del film originale ho vaghi ricordi ma la canzone "Basta un poco di zucchero" è uno dei ricordi legati a mia nonna ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, mi fa piacere saperlo perché io piango per qualsiasi film ed era ovvio che pensassi che fossi la solita esagerata!!! Se ti sei commossa anche tu allora mi sento meglio ;)
      Anche io vorrei provare a leggere gli altri libri, chissà!!!
      Quella canzone è davvero indimenticabile e il significato per nulla scontato!!
      Quando leggerai i libri della Travers fammelo sapere!! Grazie di essere passata!!!:)

      Elimina
  3. Ciao Nik, non ho mai letto il libro, pensavo fosse più spumeggiante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel,
      anche io pensavo chissà che ma siamo davvero stati deviati dal film animato!!!L'autrice era una donna molto bacchettona, simile a Mary Poppins del libro, e di spumeggiante non aveva assolutamente niente. Figurarsi il libro!!;)

      Elimina
  4. Cara Nik... non me ne volere ma devo ammettere una cosa: non ho mai letto nè visto nulla riguardo Mary Poppins!
    Cioè, so chi è, ma non ho mai guardato il film della Walt Disney, nè visto il cartone animato o sfogliato un libro che parlasse di lei.
    Un po' strano, lo ammetto, ma non mi ha mai incuriosito come personaggio.
    Sarò anomala io!! Hahahahaah :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaha ma davvero??? Dai sinceramente ti capisco perché io per esempio non ho mai visto nè letto Biancaneve!! Conosco la sua storia ma non mi è mai piaciuta. Quindi non c'entra quanto qualcosa abbia appassionato miliardi di persone...chi ha carattere non si lascia influenzare ;);)

      Elimina
    2. Ben detto Nik! ;)
      Io Biancaneve l'ho vista ma poche volte... il cartone della Walt Disney mi terrorizzava!! :D :D

      Elimina

Hai pensieri che ti ronzano in testa? Questo è il posto giusto per scriverli!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...