/* -->

giovedì 18 febbraio 2016

Recensione: Carnacki - Il Cacciatore di Fantasmi Vol. III


Titolo: Carnacki - Il Cacciatore di Fantasmi Vol.III
Titolo originale: Carnacki, The Ghost-Finder
Autore: William H Hodgson
Editore: Dunwich Edizioni (17 gen. 2016)
Pagine: 76
Genere: Horror, Fantasy
Formato: E-book





Trama
Carnacki torna a raccontare le sue avventure paranormali ai suoi 4 amici, Jessop, Arkright, Taylor e il narratore Dogdson. Le tre nuove storie raccontano l'incontro del detective dell'occulto con il suo più potente avversario, lo spirito del Maiale; una nave infestata e la contraffazione apparentemente impossibile di un libro!


Recensione
Tutti i capitoli di questa trilogia sono ispirati alle vicende del noto Sherlock Holmes, anche se quest'ultimo non presenta elementi paranormali: come in Sherlock, infatti, Carnacki vive da solo in un confusionario appartamento e chi introduce i racconti è il suo amico Dogdson. 
La struttura è sempre la stessa: Carnacki invita a cena i soliti 4 amici per narrare loro la sua ultima misteriosa avventura, ma non prima di aver finito di cenare. A questo punto, dopo che tutti hanno preso posto e acceso una pipa, Carnacki comincia a raccontare in prima persona.

"Terminata la cena, Carnacki come al solito cominciò a fumare, si accomodò nella sua poltrona preferita e andò dritto alla storia che noi tutti sapevamo di essere stati invitati ad ascoltare".


Nelle sue indagini, oltre alla componente misteriosa e paranormale, viene impiegata in maniera alquanto massiccia la scienza. Tante, anzi troppe, le descrizioni che ritraggono i metodi scientifici usati dal detective per venire a capo dei misteri. Il Pentacolo Elettrico è una delle sue invenzioni ed è una tecnologia più avanzata del cerchio protettivo che sono soliti tracciare streghe e maghi durante le loro evocazioni spirituali. Il suo modo di procedere nell'indagine è molto diverso dall'atteggiamento presuntuoso ed egocentrico di Sherlock: Carnacki, infatti, mostra spesso le sue paure e debolezze cercando la speciale comprensione e indulgenza da parte del lettore.
I tre racconti si compongono così:

Il Maiale
Le abilità di Carnacki vengono richieste da un uomo che soffre di incubi tremendi, infatti appena si addormenta si ritrova in un luogo infernale popolato da spaventosi maiali che cercano di slegare la sua anima dal corpo per tenerlo prigioniero con loro. Carnacki, attraverso i suoi esperimenti, si ritroverà in serio pericolo al cospetto del supremo spirito maligno del Maiale. Dopo un'intensa notte di lotta psichica, il detective riuscirà a sopraffarlo.


Lo Jarvee stregato
Carnacki decide di intraprendere un viaggio sulla nave di un suo conoscente, che lo mette in guardia da strani fatti accaduti. Il detective diventa egli stesso testimone di forze soprannaturali che si impossessano della nave durante la notte. Nonostante gli sforzi di Carnacki l'unica cosa da fare sarà abbandonare la nave.

La scoperta
Nulla di paranormale questa volta per il detective dell'occulto, che è chiamato da alcuni amici bibliologi, ad indagare sulla scoperta di una seconda copia di un libro assolutamente unico nel suo genere. Con abili supposizioni, Carnacki riuscirà a smascherare la contraffazione e il suo responsabile.


Il secondo volume della trilogia (la recensione QUI) mi era piaciuto molto. Le storie erano terrorizzanti al punto giusto e mai noiose. Questo terzo libro, invece, non mi è piaciuto per niente! Descrizioni infinite, per giunta incomprensibili. Eventi paranormali poco interessanti o del tutto assenti. Insomma una lettura proprio spiacevole. Meno male che c'erano poche pagine e ho letto il tutto in pochissime ore!! Ho, quindi, il (s)piacere di annunciare che questa lettura andrà dritta dritta a finire nella rubrica "Orrori da Leggere"! Lasciatemelo dire, quando ci vuole ci vuole!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Hai pensieri che ti ronzano in testa? Questo è il posto giusto per scriverli!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...